EMAIL NORWEGIAN ENGLISH

Newtontoppen e Atomfjella

Nok 27900,- per pers.

Questo è sicuramente il tour più impegnativo di tutti. Le condizioni richieste sono di essere in buona forma, essere bravi a sciare e avere già esperienza di tour invernali. Si cammina con gli sci e si traina la pulka con l' aiuto dei cani groenlandesi per 12 giorni, tra le montagne più alte delle Svalbard. Il primo e l' ultimo giorno sono utilizzati per il trasferimento in motoslitta, un tragitto di circa 160 km a/r. Ci si sposta ogni giorno montando e smontando il campo per tutte le 11 notti. Tra il terzo e il quinto giorno si sale il Newtontoppen (1717 m.), dopodiche' si attraversa l' area degli Atomfjella e si prosegue in direzione sud percorrendo il fiordo Austfjorden. La maggior parte del tour avviene su ghiacciaio e prevede un tragitto complessivo di circa 230 km, con tappe giornaliere di circa 17-20 km. Dalla parte più interna del Billefjorden si viene trasportati in motoslitta a Longyearbyen. Periodo: tra il 10 aprile e il 20 maggio. E' un' esperienza unica che non si scorderà per tutta la vita.

Programma giorno per giorno:
1 giorno: trasporto dal luogo di pernottamento a Longyearbyen alla base della Poli Arctici. Informazioni sul tour, consegna dell' abbigliamento e istruzioni per la guida della motoslitta. Ultimi preparativi dei bagagli sulle slitte. Partiamo non appena siamo pronti e ci avviamo in direzione est attraversando la Adventdalen e la Sassendalen. In questa zona si incontrano spesso gruppi di renne. Nella tarda mattinata avvicinamento al Tempelfjorden e, prima di cominciarne la traversata su mare ghiacciato, ci fermiamo a Fredheim, l' antica stazione di caccia di Hilmar Nøis. Attraversiamo quindi il fiordo e percorriamo le valli e i ghiacciai della Bünsowland. In fondo alla valle di Gipsdalen mangiamo un piatto caldo. Si continua su per il Lomonosovfonna e si percorre il ghiacciaio in direzione nord. Dopo pochi chilometri si lasciano le motoslitte e, con le pulke, l' attrezzatura e i cani iniziamo il tour con gli sci. Il primo giorno non andremo molto lontano, di modo che ci sarà tempo per montare il campo e conoscerne le caratteristiche. Durante il giorno i cani ci aiuteranno a tirare le pulke con l'attrezzatura sopra, mentre di notte staranno di guardia attorno alle tende per avvisarci nel caso di un eventuale arrivo dell' orso bianco. Cena e pernottamento in tenda.

2-11 giorno: far colazione, smontare il campo, preparazione delle pulke, pranzo lungo il tragitto e cena in tenda caratterizzano la routine giornaliera del tour. Il nostro tour continua in direzione nord attraverso la Lomonosovfonna, e dopo 2-3 giorni si sale al Newtontoppen (1717 m.), dopodichè si prosegue lungo i ghiacciai di Veteranbreen e di Gallerbreen. Si arriva così al massiccio montuoso dell' Atomfjella, una delle zone più emozionanti della parte settentrionale di Spitsbergen. Atomfjella è un massicio montuoso caratterizzato da centinaia di pendii scoscesi e da cime fantastiche, tra cui molte conosciute solo sulla cartina ma mai scalate. Siccome l'altezza di queste montagne è tra i 1400 e i 1700 metri, il dislivello di salita per queste montagne e' di circa 1200 m.. Montiamo il campo in questa zona. Saliamo al Perriertoppen (1717 m.), scoprendo man mano che questo labirinto montuoso e' davvero così spettacolare. Poi scendiamo per il ghiacciaio Trygvebreen raggiungendo così l' Austfjorden. Lo seguiamo in direzione sud percorrendone la superficie, ghiacciata. Dalla parte piu' interna dell' Austfjorden saliamo il ghiacciaio del Mittag-Lefflerbreen e scendiamo il Ragnarbreen arrivando così alla baia di Petunia, in fondo al Billefjorden. Se c' è tempo si farà eventualmente una gita a Pyramiden.

12 giorno: colazione e preparativi del campo e dei bagagli. Arrivate le motoslitte provenienti da Longyearbyen ci viene consegnato l' abbigliamento necessario. Caricata la nostra attrezzatura sulle slitte ci avviamo su per il ghiacciaio Nordenskiöldbreen e giù per la valle di Gipsdalen raggiungendo in questo modo il Tempelfjorden dopo aver attraversato la Bünsowland. Nel tardo pomeriggio si arriva a Longyearbyen. Consegna dell' attrezzatura e dell' abbigliamento da motoslitta. I partecipanti verranno riportati al proprio luogo di pernottamento in citta'.

 


 

Numero minimo di partecipanti e' di 4 persone.

Incluso nel prezzo: pernottamenti in tenda, pulka e cani, assicurazione recupero di emergenza, equipaggiamento per il tour e per il campo, pensione completa, equipaggiamento di sicurezza, esperta Guida, trasporti come descritti da programma (motoslitta, barca e macchina).

Non inclusi nel prezzo: sacco a pelo invernale, materassino, viaggio aereo, pasti e cene a Longyearbyen, bibite, acqua minerale e assicurazione personale.


 

Photo Heinrich Eggenfellner

 

Photo Stefano Poli

 

Photo Stefano Poli

 

Photo Stefano Poli

 

 


 

Poli Arctici, enterprise no: NO 986568638; Longyearbyen, 9171, Svalbard, Norway.
Email: stefano@poliarctici.com   Tel: +47 79 02 17 05    Fax: +47 79 02 17 34   Cellular: +47 91 38 34 67